"Quanto più si è sviluppata la conoscenza scientifica, tanto più si è disumanizzata. L'uomo si sente isolato dal cosmo, perché non è più inserito nella natura e ha perduto la sua "identità inconscia" emotiva con i fenomeni naturali. Nessuna voce giunge più all'uomo da pietre, piante o animali, né l'uomo si rivolge ad essi sicuro di venir ascoltato. Il suo contatto con la natura è perduto e con esso è venuta meno quella profonda energia emotiva che questo contatto simbolico sprigionava.
Quanto più domina la ragione critica, tanto più la vita si impoverisce. Il razionalismo e il dottrinarismo sono malattie del nostro tempo: pretendono di sapere tutto. Invece ancora molto sarà scoperto di ciò che oggi, dal nostro limitato punto di vista, riterremmo impossibile. La scienza si arresta ai confini della logica; non così la natura, che fiorisce anche lá dove nessuna teoria è ancora mai penetrata."

(C.G. Jung, L'uomo e i Suoi Simboli)

opptnews24
https://t.me/opptnews24
1 0 Commenti 0 Shares
Sponsorizzato